TRANSLAZIONE

Nella Translazione, l’io percorre il mondo in uno stato di condizionamento, non più questione di “attraversare” il mondo ma di trasformarsi, non più questione di trovare il conforto, ma l’infinito dall’altra parte della morte.